Articoli

Riconoscimento ecclesiastico

Sulle note del “Magnificat”

arriva il Riconoscimento Ecclesiastico di Mons. Parmeggiani all’Associazione

Trasportato dalle angeliche note del “Magnificat” di Pietro Terziani arriva l’atteso riconoscimento ecclesiastico dell’Associazione da parte del vescovo di Tivoli Mauro Parmeggiani. Il lieto annuncio lo ha dato lo stesso Monsignor Parmeggiani a corollario del sublime concerto di inediti del Settecento musicale tiburtino organizzato ieri sera dall’Associazione, con in testa il suo Rettore, Monsignor Luigi Casolini, nella Basilica Cattedrale di San Lorenzo di cui, Don Luigi,  è anche presidente del Capitolo. “Vorrei ringraziare il nostro caro Don Luigi Casolini per questa splendida iniziativa – l’omaggio di Monsignor Parmeggiani – ne organizza di moltissime e pregevoli. La costituzione di un’orchestra in seno all’Associazione è una di queste, bellissima, e aiuterà a elevare lo spirito. Ascoltare il Magnificat mi ha emozionato perché è un brano che è stato composto per la nostra Basilica. Da tempo Don Luigi mi propone di dare l’approvazione canonica all’Associazione dei Cavalieri di San Silvestro che da anni sta coltivando. Ed ora, dopo aver esaminato approfonditamente la questione, posso comunicare che – l’annuncio di Monsignor Parmeggiani seguito da un fragoroso applauso - nei prossimi giorni verrà emanato il Decreto di riconoscimento ecclesiastico. Tutto quello che Don Luigi farà con la sua Associazione sarà da me sempre benedetto e sostenuto. La bellezza salverà il mondo. E dunque noi dobbiamo incentivare le cose belle che aiutano l’uomo a guardare in alto. Credo che l’Associazione possa essere questo. Grazie a Don Luigi per averci creduto e per continuare a farlo”. Poi la proposta: “A lui l’onore di realizzare un cd con i brani ascoltati in Basilica”. Parole di encomio e di stima, quelle del Vescovo di Tivoli, che hanno toccato profondamente ed emozionato il Rettore Presidente  che, dopo un caloroso abbraccio con Monsignor Parmeggiani, ha a lui donato un crest dell’Associazione. Il concerto, nell’ambito della rassegna “La Musica di Tivoli” giunta alla quarta edizione, ha proposto agli illustri Associati e a numerosi uditori giunti in Basilica, inediti del Settecento musicale tiburtino magistralmente interpretati dalla neo costituita Orchestra da Camera Silvestrina e dal Coro Polifonico “Giovanni Maria Nanino”. In programma Inveni David, Non vos relinquam e Locus iste di Giuseppe Leoni, Sinfonia, Ave maris stella, Te splendor et virtus e Salve Regina di Luigi Vergelli e, in conclusione, il Magnificat di Pietro Terziani. A metà serata mons. Presidente ha ripreso la parola evidenziando come i momenti che si stavano vivendo erano il frutto di un piacevole insieme di collaborazioni che avevano visto da una parte la magistrale esecuzione  dell'orchestra, dall'altra la bravura di un qualificato coro da cui si stagliavano le voci soliste. Infine, ma non meno importante, la fattiva collaborazione offerta dal cav. Tullio Abbate, venuto per la circostanza direttamente da Montecarlo ed il dott. Salate Santone. Grazie anche al loro impegno, i molti presenti hanno potuto ascoltare  quanto, le pieghe del tempo avevano nascosto negli archivi musicali capitolari. In questo contesto,  ha consegnato loro due placche argentee con diploma,  affiché la memoria della serata, rimanesse  nel tempo. La serata di Bellezza è proseguita con la consueta conviviale all’hotel Torre Sant’Angelo dove il Rettore Presidente ha accolto i commensali omaggiando con un crest la presentatrice del concerto, la nota attrice Isabel Russinova, e alla Dottoress Aglianò, per lo spirito di collaborazione mostrato nell’organizzazione e nella conduzione del sontuoso concerto. Presenze ormai famigliari e gradite in queste serate,  provenienti dal territorio Nazionale e locale sono state quelle del Procuratore Capo della Repubblica, dell'Amministrazione Comunale nella persona del suo Presidente del Consiglio, del Generale comandante del Casiss, del sig. Prefetto di Chieti, dell'aristocrazia, imprenditoria locale e nazionale.