Nuovo Ambasciatore presso la S. Sede

Creato Lunedì, 09 Marzo 2015 01:43
Scritto da Ufficio Stampa

 

 

E' con sentimenti di particolare gioia che il Rettore, il Consiglio di  Presidenza e ed i Membri dell'Associazione tutta, formulano le più vive felicitazioni, all'Ambasciatore Daniele Mancini, che onora con la sua appartenenza, la nostra Associazione, facendone parte fin dai suoi albori e, ricoprendone - di fatto- il "Decanato".

Il prestigiosissimo ufficio al quale  è stato chiamato a ricoprire, segue  un periodo di permanenza in India dove,  tra i molti e delicati incarichi svolti, si è reso noto per  l'attenta  e scrupolosa cura con la quale ha seguito la vicenda  dei "Marò".

 E' di questi giorni (due marzo)  - infatti -  la nomina d' Ambasciatore d'Italia presso la Santa Sede.

Di seguito, con particolare  piacere, riportiamo alcuni passaggi della Sua esperienza professionale e dei molti riconoscimenti ricevuti durante la carriera.

 

4 marzo 2015: Ambasciatore d'Italia presso la Santa Sede
• Gennaio 2013: Ambasciatore in India e in Nepal
• 2 gennaio 2011: promosso al grado di Ambasciatore
• Dal 2 agosto 2008: Consigliere Diplomatico, Responsabile Relazioni Internazionali del Ministro per lo Sviluppo Economico, Commercio Internazionale, Energia e Comunicazioni
• Dal 7 novembre 2005: Ambasciatore d'Italia in Romania e Moldova
• 2004-2005: Vice Direttore Paesi dell'Europa al Ministero degli Affari Esteri
• 2003-2004: al Ministero degli Affari Esteri — alle dirette dipendenze del Segretario Generale
• 2001-2003: Ufficio del Consigliere Diplomatico della Presidenza della Repubblica — Consigliere per gli Affari Europei e l'allargamento
• 2002: promosso al grado di Ministro Plenipotenziario
• 2000-2001: Capo dell'Ufficio NATO-UEO al Ministero degli Affari Esteri
• 1998-2000: Primo Consigliere per gli Affari Politico-Militari alla Delegazione Permanente d'Italia presso la NATO a Bruxelles
• 1993-1998: Primo Consigliere per gli Affari Politici a Washington
• 1988-1993: Consigliere al Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri (Ministri Andreotti, De Michelis, Scotti, Colombo e Andreatta)
• 1987-1988: Consigliere e Vice Capo Missione ad Islamabad
• 1983-1987: Primo Segretario a Parigi — Affari Commerciali e riunioni del Club di Parigi
• 1981-1983: Primo Segretario a Baghdad — Affari Commerciali e Consolari
• 1980-1981: Membro Delegazione Diplomatica Speciale alla Conferenza CSCE di Madrid
• 1978: Entra in Carriera Diplomatica — Direzione Generale Affari Politici —Ufficio Conferenza Sicurezza e Cooperazione in Europa (CSCE)

 

STUDI

• 1997: Studia Filosofia Morale e Teoria e Tecniche di Comunicazione alla Georgetown University di Washington
• 1995: A Washington frequenta il corso della Carnegie Endowment for International Peace — Smithsonian Programm su "Changing World Order"
• 1977: Borsa di studio della Societa' per l'Organizzazione Internazionale di Roma, ove consegue il Diploma "con onori"
• 1975: Laurea in Scienze Politiche — Universita' "La Sapienza" — "summa cum laude"

PUBBLICAZIONI 

• "L'uomo che sognava le nuvole", 2012
• "Le proprieta' italiane in Romania: il passato, il Presente e il futuro", 2008
• "Oltre il labirinto": antologia poetica — Roma 2007
• "Il Labirinto di Icaro": antologia poetica — Roma 2003
• "Peregrinazioni di una Coscienza Inquieta per il ritorno della Guerra in Europa" — Bruxelles 1999 (insignito al Campidoglio di Roma del premio Simpatia 2000)
• "Le prospettive del Sistema dei Partiti Politici negli Stati Uniti" — Washington, 1995
• "L'Occidente ed il Processo di Riforma nell'Europa Orientale" — Roma, 1990
• "Le relazioni Italo-Francesi tra Ristrutturazioni industriali e Mercato Unico Europeo" — Parigi, 1987
• "Lo sviluppo Economico dell'Iraq nella dimensione del Golfo" — Baghdad, 1983
• "Lo sviluppo delle Relazioni economiche tra Italia e Iraq alla luce del conflitto del Golfo" — Baghdad, 1982

 

ONORIFICENZE 

• Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica : 2005
• Cavaliere dell’Ordine del Santo Sepolcro di Gerusalemme: 1996
• Grande Ufficiale - Repubblica Federale Tedesca: 2002
• Grande Ufficiale - Ungheria: 2002
• Commendatore - Norvegia: 2002
• Grande Ufficiale - Portogallo: 2002
• Grande Ufficiale - Austria: 2002
• Grande Ufficiale del Belgio: 2003
• Commendatore dell’Ordine di Adolfo di Nassau - Lussemburgo: 2003
• Ordine di Malta  - Crucem Commandatarii
• Commendatore - Perù: 2002
 Commendatore -  Brasile: 1992

 

 

---