Articoli

Concerto per il decennale

Le armonie della “Banda Musicale” (qualsiasi banda) hanno sempre evocato in me l’allegria e la voglia di muoversi. Spesso il ritornello della canzone di Mina mi torna alla mente ripetutamente come un mantra, specie al mattino durante le abluzioni e la rasata della barba allo specchio. Mi sorgono anche vecchi ricordi della banda militare durante la mia sfilata ai Fori Imperiali in divisa da Allievo Ufficiale (Pioniere di Fanteria) nel 1962, taaa…. tarattataa……tarattattaaaa.

Mai avrei pensato di sentire suonare la magnifica “Banda della Guardia Finanza” al teatro “Vespasiano” di Rieti (definito da Uto Ughi il teatro con la migliore acustica italiano) coi suoi 102 strumenti. Un complesso delle più belle arie di Rossini, Verdi, Bizet, Bernstein, etc.

L’armonia dei suoni, il vigore del maestro Direttore Leonardo Laserra Ingrosso, l’acustica perfetta del teatro gioiello e la magia dei fiati squillanti che riempivano i cuori prima ancora delle orecchie, hanno colmato di gioia i cuori della moltitudine dei fortunati partecipanti al concerto che hanno applaudito con convinzione la grande “performance” della altrettanto della banda musicale il cui indiscusso prestigio è noto anche oltre Oceano.. La musica è partecipazione ed il suono armonioso è l’amalgama di ogni sentimento, lingua, uso ed abitudine di ognuno; cose queste che livellano ogni asperità tipica dell’essere umano.

L’occasione è stata offerta nel decennale della fondazione dell’Associazione dei Cavalieri di San Silvestro, istituzione canonicamente riconosciuta. Proprio talepubblico e internazionale riconoscimento ecclesiastico, ne attesta e conferma il valore che, tuttavia, appare evidente anche nelle crescenti e numerose attività che il sodalizio svolge da anni.

E’ così che Rieti, epicentro geografico dell’Italia è divenuto anche centro di una importante manifestazione che ha visto convenire i rappresentanti di alcuni tra i suoi 1500 appartenenti tra i quali spiccavano in abito da cerimonia, quanti impegnati sono stati impegnati nel servizio d’accoglienza.

Guardando la destra del grande palco appariva ben visibile il labaro associativo, a sottolineare lo stretto legame tra lo straordinario Evento concertistico in programma ed il Sodalizio.

La mattinata è iniziata con il saluto della giornalista Rai Camilla Nata che ha invitato il dott. Formichetti, Assessore alla Cultura di Rieti, ad una breve storica storico del teatro rivolta ai molti intervenuti provenienti da da altre Città, Regioni e Stati. E’ seguito un saluto del Sindaco della Città il Dott. Cicchetti Cicchetti.

Prima di dare inizio al momento strettamente musicale, come da programma, Mons. Presidente ha proceduto al conferimento del “Collare associativo” a Mr William Okee Oryemitirato dalla consorte venuta per la circostanza dall’Africa e riservato a quanti, in diverso modo, si rendono fattivamente partecipi della realizzazione degli eventi

Molte le alte personalità presenti tra le quali ci sembra doveroso ricordare il già citato Sindaco Cicchetti, il Prefetto di Rieti , dottoressa Reggiani, il Prefetto di Forli, dottor Rocco de Marinis, l’Ispettore per gli Istituti di Formazione della Guardia di Finanza, Gen. Div. Manzon, nonché il nuovo comandante della Regione Lazio il Gen. Div. Carbone, il Questore di Rieti, dott Mannoni, il Comandante della Scuola NBC Andreottola, I Comandanti Provinciali rispettivamente dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza Col. Messa.

Particolarmente gradito, prima dell’entrata in sala degli invitati, la presenza nel foyer del teatro del Vescovo di Rieti, Mons. Pompili, che ha rivolto un affettuoso saluto al Presidente Rettore.

Per volontà e su diretta delega del Presidente della Repubblica dell’Uganda, è intervenuto ufficialmente l’Ambasciatore presso lo Stato Italiano , signora…., la quale ha sottolineato di essere stata specificamente incaricata presenziare alla manifestazione.

La incontestabile riuscita dell’evento è stata anche resa possibile dall’apprezzato contributo delle note presentatrici Camilla Nata e Katiuscia Rosati

IAl termine del concerto sono stati invitati a salire sul palco il Sig Prefetto di Rieti ed il Comandante degli Istituti di Formazione, unitamente al Presidente. Ciascuno a rivolto all’auditorio parole di apprezzamento e di augurio congratulandosi per le iniziative perseguite dall’Associazione.

Il concerto, prima di giungere al suo culmine con l’esecuzione dell’Inno alla Bandiera, ha visto il Maestro Direttore Col. Laserra Ingrosso, rivolgere un particolare affettuoso saluto ai giovani, diversamente abili seduti in prima, e con i quali, l’Opera San Silvestro Onlus ha stretto da tempo un particolare vincolo di solidarietà.

Al termine, Mons. Luigi Casolini di Sersale, Rettore dell’Associazione ha personalmente consegnato l’attestato di “Benemerenza d’Onore” anche a nome del Consiglio di Presidenza, formato dal cancelliere, nob Avv. Mascioli e dal Segretario Gen. Gen.Cd’.A. Simeone, al Maestro Direttore, ringraziandolo per l’eccezionale bravura e per l’affettuosa vicinanza dimostrata nei confronti del Sodalizio.

Nelle sale antistanti il teatro, i convenuti hanno avuto modo di gustare prodotti esclusivi delle nostre Regioni, offerti da “Doc Italy Selection” e di poter un particolare prodotto di pasticceria locale, a fronte di cui alcuni hanno inteso offrire un piccolo contributo destinato ad una finalità benefica.

L’intera giornata si è conclusa con una conviviale presso l’antica e prestigiosa Villa Potenziani, a cui hanno partecipato, oltre le Autorità precedentemente ricordate, anche coloro che hanno tempestivamente   manifestato la volontà di adesione.

Un particolare ringraziamento al prof. Jean Philipe Vaquer ed al Sig Tiziano Franceschini, mostri associati che, sul territorio hanno seguito e collaborato pienamente al fine della buona riuscita della manifestazione.