News

Il Prof. Zichichi alla guida del comitato scientifico "Cavalieri nel Mondo"

 

 

Il noto Fisico ha accettato l'incarico per la rivista trimestrale dell'Associazione. Tavolo organizzativo già avviato dal Preside Rettore Mons.Casolini

Nome più prestigioso non poteva essere individuato per ricoprire la carica di Presidente del Comitato scientifico della rivista trimestrale “Cavalieri nel Mondo”. Ma oggi è ufficiale: quel delicato e autorevole incarico è stato affidato al Professor Antonino Zichichi, personalità di spicco nel mondo della Fisica e della cultura scientifica su scala internazionale. Sarà lui, infatti, a presiedere il Comitato scientifico della nuova rivista trimestrale associativa che verrà presentata ufficialmente il prossimo 5 novembre al Circolo degli Ufficiali del Ministero della Difesa in occasione del Concerto “O Paese d’o Sole…! Viaggio attraverso il tempo nell’anima della canzone napoletana”. Il Professor Zichici ha accettato l’incarico a poche ore di distanza dalla prima riunione operativa sulla rivista “Cavalieri nel Mondo” tenutasi nei giorni scorsi nella sede romana dell’Associazione, in via della Propaganda. Al tavolo organizzativo hanno preso parte il Rettore Presidente dell’Associazione Cavalieri di San Silvestro, Monsignor Luigi Casolini, la Prof.ssa Annamaria Colao che affiancherà, con in mano la vicepresidenza, il Professor Zichichi nel Comitato scientifico, il Console onorario Famiglietti, il Dott. Cavaliere, il Dott. Napoli, gli avvocati Diotallevi e Chimenti, la Dott.ssa Mecangeli.  La riunione preliminare è servita per approfondire  e delineare le finalità e gli obiettivi che la rivista trimestrale dell’Associazione si prefigge di centrare. Per la miglior sinergia redazionale, tesa all’elaborazione di un prodotto di elevata qualità spirituale, culturale e sociale, è prevista anche la formazione di specifici gruppi di lavoro.

Riconoscimento Australiano

Ambito riconoscimento dall’Australia al nostro associato

 

 

Nell’occasione delle Celebrazioni del compleanno di Elisabetta II e del suo 60mo Anniversario della coronazione, la Regina ha assentito al conferimento della Medaglia dell’Ordine d’Australia (OAM) al nostro Cerimoniere di Delegazione Cavalier Felice Montrone, a seguito nomina da parte del Governatore-Generale dell’Australia.

L’assegnazione e’ motivata dalle molteplici e meritorie attivita’ che il neo decorato ha svolto a favore della Comunita’ italo-australiana distinguendosi in posizioni di responsabilita’ in vari campi, anche governativi, tra i quali – beneficenze, raccolte pro terremotati, scambi commerciali Italia/Australia, multiculturalismo, assistenza caritatevole.

Al Cav. Montrone e famiglia vanno le nostre vivissime congratulazioni.

 

(Lingua inglese)

Australia – Queen’s Award to our associate

 

The Governor-General of Australia, representing Queen Elizabeth II, has conferred the Medal of the Order of Australia (OAM) to Cavalier Felice Montrone on the occasion of the Celebrations of the Queen’s Birthday and her 60th Coronation Jubilee Anniversary.

Cav. Montrone has distinguished himself in the services to the Italian and Australian society; the citation reads of the many and meritorious activities that the Award recipient has been endeavouring, of which amongst others are – charitable, fundraising for earthquake appeals, Italy-Australia commercial and cultural exchanges and communities relations.

Cav. Montrone, a member of the newly established Australian Delegation of the Association of Saint Sylvester Knights, is to be warmly congratulated.

Attività CASISS

OCCHIO VIGILE SULLE FRECCE TRICOLORI: IL CASISS SUPERA, A PIENI VOTI, LA PROVA DELL'AVIATION DAY

Casiss e Frecce Tricolori



Impeccabili. Un degno aggettivo per definire i volontari del Casiss che domenica 8 settembre 2013 sono stati chiamati a ricoprire il delicato incarico di sorvegliare l'accesso alle aree riservate nel Parterre de Rois per l'esibizione della Pattuglia Acrobatica Nazionale, meglio nota come Frecce Tricolori, a Lido di Fermo (FM), nelle Marche. I volontari del Casiss, supervisionati dal loro vicecoordinatore, il Barone Cav. Uff. Dott. Fabrizio Mechi, vicesegretario generale della nostra amata Associazione, hanno sorvegliato gli ingressi, le stanze e le location sensibili del quartier generale dell'Aviation day-Air Show del Fermano preservandole da eventuali intrusioni inopportune e attutendo l'invasione di oltre 80 mila spettatori giunti sulle spiagge del Fermano per seguire le acrobazie della celebre P.A.N. Le divise del Corpo Ausiliario di Soccorso Internazionale San Silvestro, con in testa il Barone Mechi, in costante coordinamento con le Forze dell'Ordine presenti sul posto, hanno anche seguito passo dopo passo gli spostamenti delle più alte cariche civili e militari, a partire dal Prefetto di Fermo, S.E. Dott.ssa Emilia Zarrilli, arrivate sul posto per ammirare le evoluzioni delle Frecce Tricolori. Dopo aver ricevuto i complimenti e il ringraziamento degli organizzatori dell'evento e delle istituzioni territoriali, i membri del Casiss, chiamati nel fondamentale e indispensabile ruolo dal nostro Associato, il Dott. Giandaniele Battilà, co-organizzatore dell'evento, sono stati invitati a una conviviale al porto di Porto San Giorgio insieme alla Pattuglia Acrobatica Nazionale. Una splendida cornice in cui il vicecoordinatore Mechi ha ricevuto in dono una targa direttamente dall'organizzatore dell' Aviation day-Air Show del Fermano, Cesare Rossi. Dunque, a una delle loro prime uscite ufficiali gli Ausiliari di Soccorso Internazionale San Silvestro hanno dimostrato altissima affidabilità e encomiabile professionalità, qualità che contribuiscono a donare ulteriore lustro all'Associazione. Il Casiss, lo ricordiamo, è infatti nato per volontà ed intuizione del nostro Rettore Presidente, Mons. Luigi Casolini e attualmente è coordinato dal Generale di Corpo d'Armata, Rocco Panunzi. Ad affiancarlo il Barone Fabrizio Mechi. Il Corpo, costituito di recente e tenuto a battesimo da Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Giovanni Battista Re, Decano del Sacro Collegio Cardinalizio durante l'ultimo Conclave, si prefigge lo scopo di apportare piena operatività all'Associazione Cavalieri di San Silvestro occupandosi di soccorso nazionale e internazionale, in occasione di calamità naturali, e di vigilanza ambientale.

Benemerenza a Matricola?!

 

Con la riapertura delle attività di Segreteria, corre una doverosa puntualizzazione per coloro che, in modo un po' affrettato, hanno letto la "Home page" e, meno ancora, lo Statuto.

In particolare, ci capita sovente di rispondere a quesiti che, in buona fede , ci vengono comprensibilmente posti da militari, sulla possibilità di "iscrivere a matricola" la benemerenza Associativa.

Le domande che ci pervengono risultano preziose, permettendoci di evidenziare, ancora una volta, che si tratta di una Associazione e pertanto non è possibile l'iscrizione a matricola richiesta.

Al contrario, diversa cosa è l'inserimento dell'attestato ricevuto nel fascicolo personale. Questo, infatti, potrebbe risultare utile, ai superiori gerarchici, per delineare gli impegni e gli interessi nutriti dal militare, nelle attività che svolge fuori del servizio lavorativo.

Fatta questa doverosa premessa, ci si consenta di sottolineare che, l'iscrizione o la partecipazione ad un Sodalizio, che abbia come solo interesse la visibilità nel proprio ambiente professionale, o l' immaginario miglioramento della propria posizione, non rispondono –nel nostro specifico caso- allo Spirito Statutario.

Nel contempo – ci piace ribadirlo- dette motivazioni non depongono a favore del richiedente che potrebbe sembrare più interessato all'apparire che all'Essere al punto da ritenere superflua una eventuale iscrizione, venendo meno quei requisiti ritenuti primari e dimostrando così, almeno alla propria coscienza, la vera finalità perseguita.

Molte volte, è proprio la partecipazione silenziosa ed umile ai momenti comuni, sia che avvengano nella ufficialità o nell'ordinarietà, che si possono presentare sorprese inattese, quanto gradite; preziose per lo spirito e non meno per il corpo.

Fede e scienza nel segno della Cristianità.

L’Associazione dei Cavalieri di San Silvestro, con in testa il suo Rettore Presidente, Monsignor Luigi Casolini, si congratula con il suo Associato, Prof. Luigi Iavarone per il prestigioso incarico assunto dallo stesso nei giorni scorsi. Affermato ricercatore e Primo Tecnologo del Consiglio Nazionale delle Ricerche, il Professor Iavarone, infatti, sabato scorso è stato nominato ufficialmente Responsabile nazionale del Dipartimento "Università e Ricerca" della Democrazia Cristiana su proposta del Dottor Luca Agnesino, vice Segretario politico nazionale vicario del partito d'intesa con il Segretario nazionale, Dottor Angelo Sandri.  La nomina, che ha tutta l’aria di essere un vero e proprio riconoscimento alla professionalità e al prestigio culturale su scala internazionale del Professor Iavarone, è arrivata nel corso della riunione del Consiglio nazionale della Democrazia Cristiana riunitosi a Roma sabato 27 luglio 2013 ed i cui lavori sono stati coordinati dal Segretario politico nazionale Angelo Sandri, alla presenza di tutti gli attuali massimi esponenti del partito. “Ringrazio di cuore Monsignor Luigi Casolini – le parole, a caldo, del Professor Luigi Iavarone – che mi ha contattato personalmente per porgermi i suoi preziosi rallegramenti”. Il Rettore ha, infatti, telefonato all’illustre associato per complimentarsi con lui a nome proprio, del Consiglio di Presidenza, del Direttivo e dell’Associazione tutta. Laureato in Farmacia e abilitato alla professione di farmacista presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma, dopo una valida esperienza lavorativa presso l'Industria Farmaceutica Sigma Tau di Pomezia, Iavarone è stato Ricercatore presso il Centro Studi "Chimica del farmaco" del Cnr di Roma. In seguito ha ricoperto l'incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) del Cnr per le regioni Campania, Calabria, Sicilia e dei Centri Studi Cnr ubicati rispettivamente presso l'Università "La Sapienza" e l'Università "Sacro Cuore" di Roma. Attualmente, è Primo Tecnologo presso la Direzione Centrale Supporto alla Programmazione e alle Infrastrutture - Ufficio Supporto alle Partecipazioni Societarie e Convenzioni del Cnr di Roma. Dal 2000 è docente a contratto di Medicina del lavoro, Legislazione, Igiene e Sicurezza presso l'Università "La Sapienza" per il Corso di laurea in "Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di lavoro" - I^ facoltà di  Medicina. E’ Membro del Comitato Tecnico Scientifico Iceps (Istituto per la Cooperazione Economica Internazionale e i Problemi dello Sviluppo), Ong in stato consultivo presso l'Ecosoc (Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite) ed Ente Internazionalistico presso il Ministero Italiano degli Affari Esteri. Inoltre, è Membro del Comitato Scientifico per la Collana “Lavoro Etica Diritto” Aracne Editrice S.r.l. Ha scritto e pubblicato numerosi lavori in tema di sicurezza sui luoghi di lavoro; tra i più significativi:“ Etica del lavoro e mobbing ” (P.Arbarello, S.Ferracuti, F.M.Gallo, L.Iavarone) - Ed. ARACNE,2012; “Il rischio incendio. Nozioni e tecniche per il Servizio di prevenzione e protezione e per gli addetti alla vigilanza aziendale. Gestione delle emergenze”(L. Abate, L. Iavarone, M. Mantovani) - Edizioni Internazionali CIC, 2005; “ La gestione dei rifiuti sanitari” (E. Curti, R. Ferraresso, L. Iavarone) - EPC libri, 2001; “ La tutela civile, penale ed amministrativa della sicurezza sui luoghi di lavoro” (R. Ferraresso, L. Iavarone) - EPC libri, 2000; “ La Strategia del Margine - Riflessioni sulla sicurezza del trasporto aereo” (R. Dentesano, L. Iavarone, G.B. Petti, A.C. Pezzopane, S. Silenzi) - Nuove Dimensioni, 2000; “ Sicurezza, Vigilanza e Informazione sui luoghi di lavoro” (R. Ferraresso, L. Iavarone, G.B. Petti) - Ufficio del Presidente CNR, 2000; “ La sicurezza nel laboratorio di analisi in accordo al D.L.vo 626/94”  (L. Iavarone, R. Ligugnana, E. Veneziale) -  International PBI S.p.A., 1995.