News

Alto Comitato d'Onore

E di queste ore la nomina che il Direttivo dell’Istituto di Cultura Meridionale, unitamente all’Alto comitato d’Onore, ha voluto conferire  al nostro Rettore annoverandolo – all’unanimità- tra i componenti dello stesso “Alto Comitato” che è presieduto dal “Premio Nobel” Lech Walesa, presidente emerito della Repubblica di Polonia.

 

Il prestigioso riconoscimento è giunto direttamente a mons. Casolini di Sersale dal Presidente della affermata Istituzione che a Napoli ha la sua Sede.

 

La comunicazione, è a firma del Console Avv. Gennaro Famiglietti che ormai da anni presiede l’Istituto che al suo interno raccoglie personalità del mondo istituzionale, accademico diplomatico e dell’imprenditoria più affermata.

 

Tra i membri, sono da annoverarsi un ventaglio  rappresentativo e variegato di illustri personaggi che hanno saputo onorare l’Italia con la loro Opera qualificata e competente. Ancor oggi, grazie alla  inesauribile conoscenza ed indiscussa credibilità, contribuiscono alla formazione ed alla crescita di tante giovani generazioni .

 

Tra questi ritroviamo: Francesco Casavola, Presidente em. della Corte Costituzionale; Biagio de Giovanni, rettore dell’Università Orientale; Domenico de Masi; Aldo Masullo; Giuseppe Tesauro; Massimo Milone; Antonino Zichichi.

 

Conosciute, non solo nel Meridione, sono le attività svolte dall’Istituto. Tra esse emergono per eccellenza, le Conferenze, gli incontri ed dibattiti che l’Istituto propone ad un elité di attenti, qualificati e selezionati uditori nonché premiazioni a quanti hanno saputo onorare la Nazione e servire Comunità con generosità ed abnegazione.

 

A monsignor presidente giungano le felicitazioni del Consiglio e del direttivo tutto.

Federazione Nazionale Consoli

 

Venerdì 12 maggio, a Roma, negli splendidi saloni di palazzo Ruspoli, storica dimora che ha visto l’evolversi di tanta storia dello Stato Pontificio e d’’Italia, ha avuto svolgimento una manifestazione, unica nel suo genere. Protagonista della serata la Fe.n.co - Federazione Nazionale dei Consoli, Associazione che raggruppa Ambasciatori e Consoli dei Paesi Esteri operanti in Italia che ha voluto incontrare i Rappresentanti della Diplomazia , dell'Industria e della Cultura.

 

La Federazione, sempre più presente sul territorio a livello Istituzionale Italiano con importanti Convegni e manifestazioni giuridiche , sociali ed economiche , con questo incontro ha desiderato sottolineare la indispensabile necessità di un dialogo aperto e costante tra tutti gli Stati per raggiungere comuni e condivisi obiettivi di pace.

 

Nella riuscita ed affollata serata, sono intervenuti numerosi Ambasciatori presso il Quirinale e la Santa Sede, Ministri e Sottosegretari di Stato, Onorevoli Parlamentari e Alte Autorità Civili ed Ecclesiastiche nonché del mondo accademico e dell’Industria.

 

Dopo la calorosa accoglienza degli ospiti, gli organizzatori e gli invitati si sono recati nel salone principale del palazzo che, tuttavia, non è riuscito a contenere il gran numero dei qualificati ospiti che hanno partecipato all’evolversi della serata, dalle sale adiacenti.

 

Il via è stato dato dall’intervento della Presidente Europa di Tiffany & Co., Florence Rollet e dalla Managing Director Italia e Spagna, Dr.ssa Raffaella Banchero.

 

Nel loro discorso di apertura, sono emersi gli stretti legami con la Federazione suggellati dalla consegna di un riconoscimento ritirato dal Presidente della Fenco S.E. l’Amb. Umberto Vattani al quale faceva corona il Consiglio Direttivo nelle persone del Vice Presidente  Console dr. Gianvico Camisasca e dal Coordinatore Nazionale console avv. Gennaro Famiglietti, nostro delegato per la Campania.

 

 

Con il gesto, chiaramente simbolico, l a Tiffany ha inteso premiare la Federazione Internazionale dei Consoli e, tramite la stessa, tutto il Mondo Diplomatico per l'attività sociale ed economica.

 

Dopo il saluto dell’Ambasciatore Vattani, noto nel mondo della Diplomazia italiana e mondiale per i delicati uffici ricoperti alla Farnesina ed attuale presidente della Fe.n.co, è intervenuto il Presidente della 62ma Assemblea Generale delle Nazioni Unite S.E. Dr. Srgjan Kerim, candidato alla carica di Segretario Generale dell'Onu.

 

Inatteso, quanto gradito da tutti i presenti, è stato l’intervento di Monsignor Luigi F. Casolini di Sersale che, in qualità di Presidente del nostro Sodalizio, è stato chiamato per rivolgere un saluto conclusivo ed un augurio ai presenti.

 

Nel breve ed incisivo intervento, monsignor rettore ha voluto formulare i complimenti e rivolgere il vivo apprezzamento per  la delicata opera da sempre svolta dalle Istituzioni Diplomatiche. Ha  altresì elogiato l’opera infaticabile della Fe.n.co che, a pochi anni dalla nascita, ha saputo raccogliere intorno a se il plauso generale di molti, sia per l’instancabile azione a favore del bene comune che per il costante impegno volto a far crescere il dialogo tra i Popoli e la cooperazione tra le nazioni.

 

La serata e ' proseguita fino a tardi, dando occasione agli intervenuti, di favorire nuove amicizie in amichevoli conversazioni e di ammirare il percorso fotografico The Female Portrait: Photography by American Women, curato da Denis Curti, ed ideato da Beatrice Mosca.

 

L’iniziativa, che comprende i lavori di artiste americane pioniere nel campo della fotografia è stata voluta dalla Tiffany che, fin dalla sua fondazione, è sempre stata in prima linea nel sostenere attività culturali significative che portano nuove idee nel campo dell’arte, del design e della cultura.

Strepitoso successo presentazione Onlus


Dopo un attesa di alcuni mesi, puntuale, come preannunciata, è arrivata la presentazione ufficiale dell’”Opera San Silvestro Onlus” , braccio caritativo dell’Associazione Cavalieri S. Silvestro.

 

Alle ore 17.00 il portone dello storico palazzo Brancaccio, ubicato a pochi passi dalla Basilica Papale di S. Maria Maggiore, si è aperto, non solo  alla selezionata cerchia degli appartenenti al Sodalizio ma a quanti, con diverso spirito, ne condividono le finalità.

 

Alla porta, l’impeccabile e severo servizio di accoglienza , che nel verificare le formalità di rito, hanno accompagnato gli ospiti nei vicini saloni di anticamera per gustare un cocktail di benvenuto.

 

Nell’attesa, i molti convenuti hanno avuto modo di scambiarsi i saluti di rito e conoscere i nuovi amici dell’Associazione fino a quando, alle 17.30 sono stati invitati ad entrare nel salone delle feste per dare inizio alla serata vera e propria.

 

A condurre l’evento , con ormai apprezzata capacità ed inconfondibile tratto e simpatia, è stato il presentatore Claudio Testi che, dopo l’immancabile saluto di rito rivolto agli illustri intervenuti, ha ceduto la parola al dott. Daniele Mancini, Ambasciatore d’Italia presso La Santa Sede.

 

Nella sintetica e profonda prolusione di apertura, toccanti e sentite sono state le parole rivolte dal diplomatico all’uditorio presente. L’ Ambasciatore, che tra l’altro è membro del Sodalizio cavalleresco  fin dal Suo nascere, ha sottolineato come in un momento così delicato nella vita del nostro Paese, ove per taluni l’attività nel Sociale potrebbe nascondere finalità non sempre corrette, la nascita del Sodalizio vuole essere un segno di speranza tra persone perbene, unite nell’impegno comune  a fare del bene a servizio di quanti sono nel bisogno.

 

Nell’intervento che è seguito, Mons. Casolini di Sersale ha voluto ringraziare i presenti, evidenziando che l'Opera di S. Silvestro, a differenza del Sodalizio Cavalleresco di San Silvestro, sempre da lui presieduto e che non prevede quote annuali associative, ha lo scopo di essere il braccio caritativo autonomo. Alla Onlus, e quindi ai suoi associati in primo luogo,  è affidato il compito di esprimere e concretizzare la volontà di tutti i membri e simpatizzanti  al fine di  operare il bene, non ha parole ma a fatti concreti.

 

Seguendo la scaletta degli interventi, ha preso la parola il barone Mechi segretario della Onlus che, nel ricordare i diversi appuntamenti in programma, ha sottolineato come il bene compiuto attraverso la Onlus, sarà motivo d’incontro, confronto e crescita nelle annuali manifestazioni riservate esclusivamente a quanti si sono resi protagonisti attivi del bene.

 

A conclusione, non poteva mancare la relazione tecnica della tesoriera, la dottoressa Ottaviana Giagnoli Biallo, che ha tracciato, con incidente chiarezza, le line guida di come poter contribuire fattivamente, delineando i benefici fiscali di cui usufruiranno gli eventuali contributori. In questo intervento supportata anche da comode brochure, all’uopo fatte predisporre e lasciate nella sala in visione dei presenti.

 

Al termine dei brevi interventi, il presentatore ha dato l’ufficiale via all’accesso in sala degli orchestrali , la cui predisposizione ha fatto splendida corona agli sponsor che, successivamente, sono stati invitati a raggiungere il centro del salone per ricevere l’indirizzo di grato saluto del Presidente per la generosa collaborazione che ha reso possibile gran parte della serata..

 

Ha sottolineare l’importanza dell’apprezzato gesto da loro compiuto, mons. Casolini ha fatto coniare un limitato numero di medaglie in oro argento e bronzo che sono state loro consegnate unitamente ad un diploma personalizzato che ne evidenziasse il generoso impegno.

 

Prima di procedere alla consegna, avvenuta tenendo presente l’ ordine di adesione all’iniziativa, un breve saluto e ringraziamento è stato rivolto al dott. Marcello Cola Presidente della BCC di Palestrina per il tangibile contributo a favore dell’orchestra.

 

Di seguito, sono stati chiamati a ricevere la medaglia d’oro per meriti nei confronti del neonato Sodalizio il Dott. Michelangelo PROCOPIO della Banca Euromobiliare, e nostro associato; il dottor Daniele VISENTIN, amministratore della Sofia SRG accompagnato dal dott Marco PROIETTI; il dott. Andrea CAVALIERE della Sintesyscompany e tesoriere ufficiale dell’A.C.S.S. . A seguire, con medaglia d’argento, il Comm Roberto BUFFETTI, da poco entrato nell’Associazione e dall’alto dei suoi novanta anni particolarmente sensibile alle opere caritative, i geom. Roberto MAURI  titolare della RE.I.CO. s.r.l. e la d.ssa Monica MACCHIONI, della Macchioni Communications, assente per motivi personali.

 

Una menzione speciale al Cav. Umberto Masci che con la sua mediazione ha reso possibile l’intervento di alcuni dei partner presenti e la cui competenza di merito lo ha reso idoneo a ricoprire un incarico di cui sarà data notizia in occasione del prossimo evento associativo.

Successivamente, ha avuto inizio l’atteso concerto per orchestra e voci soliste quali il soprano  Arianna Morelli e la vocalist Carla Corsi. L' Orchestra, Accademia Ergo Cantemus”, diretta dal M° Giuseppe Galli. I brani proposti, hanno visto un apertura di classici della storia della musica che sono andati da grandi compositori del calibro di Rossini ed Elgar , per poi passare ad un dovuto omaggio al Maestro Ennio Moricone, recentemente premiato con l’Oscar alla carriera.

 

L’orchestra, la cui presidenza è affidata alla d.ssa luana Frascarelli ed al responsabile  tecnico-organizzativo Roberto Canichella, per motivi di spazio, come ricordato dallo stesso direttore nel suo intervento, ha limitato numericamente gli elementi dell’organico a quaranta unità. Tale assenza numerica, tuttavia, come pure la conformazione architettonica della sala nella quale sono stati chiamati ad eseguire il repertorio, non ha minimamente limitato la resa sonora dei brani eseguiti dai professori e maestri che, con energia e passione, hanno travolto il pubblico suscitando attimi di intensa commozione tradotta in esaltante apprezzamento del colto uditorio.

 

Il concerto si è concluso con il saluto di mons. Presidente che ha tenuto a sottolineare come la generosità nel dare,  sicuramente propria di molti tra i presenti alla serata, deve trovare la sua vera soddisfazione non tanto nel ritorno che si sperimenta nella considerazione delle persone beneficiate, quanto nel sentirsi sereni con la propria retta coscienza che sa di aver agito bene rende conto a Dio Padre di ogni bene!

 

Pertanto, indipendentemente dagli aiuti diretti alla neonata onlus, ogni azione fatta agli altri è altrettanto meritoria e gradita al Signore.

 

La manifestazione è proseguita con un sontuoso banchetto offerto ai presenti nelle splendide sale del palazzo ove gli invitati hanno avuto l’opportunità di stringere nuove amicizie, rinsaldare le antiche, ma soprattutto utili nel progettare il bene da compiersi in avvenire.

 

 

Tra le molte gradite ed autorevoli presenze, oltre quelle del relatore Amb. Daniele Mancini e G. Consorte si sono notate quelle del procuratore generale presso la corte d’Appello Antonio Marini e G. Consorte; del dott Luigi de Ficchy Procuratore capo di Perugia, delle Attrici Maria Grazia Cucinotta ed Isabel Russinova ed il regista Martinelli Carraresi; dell’imprenditrice Federica Balestra e del professor Renzo Tonello e consorte; dell’archimandrita ortodosso P. Kastinas di mons. Ruiz Segretario del Consiglio per la Comunicazione e mons. Paolo Cartolari; di S.A.S. il Duca d. Antonino d’Este Orioles e della baronessa dell’Anno; della marchesa Daniela del Secco d’Aragona; della d.ssa. Sara Iannone; presidente dell’Ass. alba del Terzo millennio, del comm Sebastianelli, presidente del gruppo sbandieratori di Gubbio; l' imprenditrice Anna Maria Branca Ciuffa dello Specchio Economico. Dovuta e gradita  presenza quella del cancelliere dell'ACSS nob. Avv. Giovanni Mascioli e G. Consorte e del  segretario generale Gen. C.A. Bruno Simeone e G. Consorte.

 

Gemellaggio con la Casa Ducale d'Este Orioles