News

IV Convegno Araldica e Diritto Nobiliare

 

Sabato 17 ottobre  - sotto il Patrocinio dell'Associazione-  si terrà il IV convegno di Araldica e Diritto Nobiliare, che vedrà la partecipazione di illustri relatori, di cui in dettaglio si potrà approfondire il  programma  nella pagina "Eventi" del nostro sito.

 

La partecipazione è libera  e potranno prendervi parte tutti coloro che sono interessati alla materia, indipendentemente dall'appartenenza al Sodalizio cavalleresco.

 

Ai fini organizzativi, sarà gradita l'adesione attraverso l'email riportata in invito.

http://www.cavalierisansilvestro.it/index.php?option=com_content&;view=article&id=20&Itemid=129&lang=it

Gemellaggio e Rappresentazione Sacra"

 

 

 

Con un parter ristretto e di altissimo livello nella Chiesa sede dell’associazione si è svolto il gemellaggio tra la Norman Accademy e l’Associazione, evento preparato da tempo dalle rispettive Presidenze.

Con la puntualità propria dello stile associativo, alle ore 17.00, hanno preso posto nel luogo appositamente preparato i responsabili delle relative Istituzione, guidate Mons. Casolini e dal dott Cortese.

Alla sintetica esposizione delle finalità dei due Sodalizi, letta dalla marcata voce del presentatore della serata, Claudio Testi, è seguito il benvenuto del Rettore, che ha poi dato la parola al duca di Willemburg, Gran cerimoniere dell’Accademia.

In entrambi i discorsi è emerso chiaramente come la firma del gemellaggio, prima ancora che atto formale proprio di Istituzioni che condividono finalità , non sia stata altro che il compimento di una antica amicizia tra i suoi responsabili.

Ne è seguita una rappresentazione sacra ad opera della famosa attrice Isabel Russinova coadiuvata dalla attrice Ortolani sotto l’attenta regia di Rodolfo Martinelli Carraresi.

In un crescendo di emozioni , suscitate dall’avvincente interpretazione che le due attrici hanno proposto al qualificato pubblico, è emersa la storia di una madre che ha perso il proprio figlio in una missione di pace all’Estero.

La donna, ripensando alla sua dolorosa vicenda, chiede di ripercorrere i luoghi ove il proprio figlio aveva svolto la missione , rivivendone la sofferenza e la morte. Recatasi in una chiesa, ai piedi di una croce apre il suo cuore ad uno sfogo fino a che non le si avvicina un'altra madre. Ne nasce uno struggente dialogo ove le donne si aprono l’una all’altra confidano i drammi legati alla perdita di entrambi   i figli scomparsi. Al termine del racconto si comprenderà che una delle due madri e la stessa Maria madre di Gesù.

Gli applausi sentiti e prolungati, hanno sottolineato il pieno consenso dell’uditorio sia per l’interpretazione commovente ma, ancor più quando, a sorpresa, Mons. Presidente ha chiamato sull’Altare la madre del Giovane David, la cui vicenda è stato motivo ispiratore della rappresentazione.

Plauso anche per il T. Col. Crimi che nella sua qualità di cerimoniere della delegazione del Lazio è stato il ponte tra l’attrice Russinova e la Signora Branca avendo egli accompagnato la mamma nei luoghi raccontati e creato il contatto che poi sarebbe risultato decisivo per la realizzazione della storia.

Per tutti i presenti è seguito un raffinato light dinner nel giardino contiguo la chiesa, reso ancor più gradito dalla clemenza del tempo e dalla raffinatezza dei cibi proposti.

Successo della vera "Cultura"

                             

 

Nell’incantevole scenario che il prestigioso Palazzo Borromeo ha saputo offrire, il 23 settembre si è svolta la seconda presentazione del libro della “Collana del Sacro” che ha come scopo la divulgazione delle bellezze Artistiche/storiche, nella fattispecie, la Chiesa Monumentale di S. Silvestro in Tivoli, sede della nostra associazione.

La circostanza, incoraggiata dall’amabile disponibilità del “Padroni di casa” l’Ambasciatore Mancini e della consorte Anna Rita, ha voluto offrire la possibilità ai tanti associati, amici e simpatizzanti assenti nella prima edizione, di poter rivivere   la storia dell’antico tempio sacro intitolato al pontefice San Silvestro, capolavoro dell'Arte medioevale Tiburtima.

Già precedentemente all’orario ufficiale di arrivo, e nonostante l’inclemenza del tempo, molti sono stati gli ospiti che hanno preso posto nell’imponente androne che da accesso ai piano nobile, divenuto per l’occasione sala conferenza.

Con puntualità inusuale al genere di eventi,   ove il ritardo accademico sembra essere divenuto prassi, vista l’ormai strapiena presenza degli invitati, la moglie dell’Ambasciatore e moderatrice della serata, ha dato inizio alle relazioni, aprendo il vivo dei lavori offrendo  la parola, per un saluto di benvenuto, a Mons. Casolini, prettore Presidente del Sodalizio.

Nel ricordare lo spirito che ha visto nascere l’iniziativa, ha indirizzato  un saluto cordiale alle tante  Autorità ed amici presenti, soffermandosi con particolare affetto - oltre che ai padroni di casa -all’Eminentissimo Cardinal Giovan Battista RE, V. Decano del Collegio Cardinalizio, sovente presente ad alcune iniziative organizzate dall’Associazione.

Ha preso poi la parola S. Eccellenza l’Ambasciatore Mancini che nel tratteggiare la figura del santo Pontefice, patrono del Sodalizio, non ha mancato di evidenziare le peculiarità della serata e l’apprezzamento per una Istutuzione di cui si pregia far parte fin dal suo nascere .

In un susseguirsi vorticoso di qualificati interventi , hanno preso la parola, dapprima il prof Franco Sciarretta, tratteggiando l’aspetto storico della chiesa e contestualizzandolo all’interno del periodo medioevale, caratterizzato dalla lotta per le investiture  Successivamente il professor Francesco Ferruti, la cui esposizione fluida  e particolareggiata  degli affreschi, ha avvinto l'uditorio,  grazie anche alla possibilità di seguire le sue parole aiutati da  una minuziosa carrellata di immagini degli affreschi descritti

Benché i primi quaranta minuti siano passati con una partecipazione straordinariamente silente di un uditorio che non ha mostrato cenno di stanchezza, il programma è proseguito con una pausa musicale ad opera di un Trio composto da violini e violoncello. Il terzetto, reso disponibili dall’Accademia Ergo Cantemus, Coro ed orchestra di Tivoli, guidati dalla Presidente Luana Frascarelli che ne ha curato la presentazione, ha suscitato ampi consensi ed applausi considerata la competenza degli esecutori e la scelta curata dei brani selezionati tratti dal repertorio  compositori di chiara fama fama quali  Mozart ed  Elgar, .

Ultimo, ma non nella competenza espositiva e di contenuto , è stato il giovane architetto Menghini che ha tratteggiato l’aspetto tecnico della costruzione evidenziando le varie fasi che hanno visto crescere il tempio sacro, aiutato in questo da miniziose planimetrie descrittive e dalle nitide foto da lui stesso scattate con macchinari ad altissima precisione, forniti anche dall’Università. Non relatori, ma componenti essenziali del Team tecnico, fondamentale sia per la concretizzazione della pubblicazione nonché della ricerca   dell’ampio materiale planimetrico, sono stati gli architetti Poggi, Salomone e  Marrazza, al quale vanno i vivissimi complimenti per la fattiva opera svolta nell’ombra .

La serata ha visto la sua conclusione con i ringraziamenti del rettore a tutti coloro che hanno contribuito, con generosità, alla pubblicazione del libro ed alla riuscita della manifestazione.

Il dott Foladori, main sponsor, a seguire il Cancelliere dell’Associazione l’avvocato Mascioli, il Procuratore Capo di Perugia de Ficchy; la dott.ssa Baglioni per l’Ubi Banca di Brescia, lo Studio legale Famiglietti;. Il Mulino Chiavazza; l’imprenditore Cavaliere e la signora  De Carli. Tutti, comunque, associati sempre attenti e disponibili a sovvenire alle esigenze del sodalizio affinché la vita associativa e le sue finalità culturali e di relazione possano essere portate avanti con impegno e competenza .

Per la meraviglia di molti, dal momento che non era stato inserito in invito, l’Ambasciatrice ha invitato le circa 150 persone presenti ad accomodarsi   nel superiore piano nobile del palazzo,  dove è stata offerta una variegata ed abbondante cena. I presenti si sono trattenuti fino a tardi contemplando le bellezze di una dimora che tanta parte di storia ha svolto  ma che ancora continua a regalare grazie anche alla facondia e munificenza di coloro che "Reggono".

Tra le persone presenti, oltre il Consiglio di Presidenza e quelle ricordate, ci piace evidenziare quella del sen. Hans Bergher, dell’avv. Antonio Marini, Procuratore Generale presso la Corte d’Appello, del Console Famiglietti e dell’Ambasciatore Gelli, del Dott. Tartaglione Amministratore delegato dl gruppo Wolksvagen, del presidente della Kimbo dott di Stefano e consorte; della stilista Federica Balestra; del Barone Biallo, Governatore dell'Ordine di Borgogna,  della presentatrice televisiva Maria Giovanna Elmi, della dott.ssa Branca Ciuffo e molti altri del mondo dell’Impernditoria, della Finanza e dell’Arte.

 

Visita Ministri per l'Ambiente

 

In occasione della visita  a Roma dei  28 Ministri Europei per l’Ambiente, l’antico Palazzo Borromeo, sede prestigiosa dell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, ha aperto le sue porte per accoglierli con straordinario spirito di ospitalità che va aldilà della dovuta ed attenta premura che si addice alle circostanza.

La visita, collocata alla vigilia dell'Udienza che il Santo Padre ha voluto concedere nella " Auletta Polo VI", in  una riunione congiunta con i commissari europei per l’ambiente, il clima e l’energia.

Nell'udienza, del giorno 16 settembre, il Pontefice   si è soffermato a riflettere sui temi trattati dall’enciclica Laudato si’, in vista dell’imminente Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 21), che inizierà il 30 novembre a Parigi.

In  occasione dell'ncontro in ambasciata, oltre l’imponente macchina organizzativa e di sicurezza adottata, il Capo Missione   Mancini e la gentile Consorte, la signora Annarita, hanno coinvolto ed esteso l’invito al “ Servizio cerimoniale” dell’Associazione, costituito già da alcuni mesi in seno alle molteplici attività del nostro Sodalizio.

Ai membri di tale team, costituito da professionisti, ufficiali superiori e sottufficiale delle varie Forze Armate,  guidati dal Rettore presidente e coordinati dal Vice . segretario generale dell'Ass, il barone Mechi ,è stato affidato l’incarico della prima accoglienza, svolto con scrupolo, consapevoli della delicatezza del ruolo ricoperto e della fiducia loro affidata.

Detto servizio, in precedenza era già stato svolto in occasione della visita a Napoli del Presidente Polacco emerito e Premio Nobel Lech Walesa.

Da queste pagine strettamente associative, giunga ai generosi volontari un ringraziamento sentito per quanto fanno, spendendo il loro tempo libero a favore di iniziative. le cui delle finalità sono parte integrante dello spirito statutario.

Inviato da Sydney

 

INVIATO DA SIDNEY A COLLOQUI ROMANI

 INCONTRO DI MONS. CASOLINI CON IL CAV. FELICE MONTRONE

 

Tra le varie incombenze che il Cav. Felice Montrone doveva attendere durante la sua recente visita a Roma era programmato un incontro con il fondatore e presidente dell’Associazione Cavalieri di S. Silvestro, Mons. Luigi Francesco Can. Casolini.

            Il Montrone, nelle sue vesti di cerimoniere della Delegazione australiana, ha iniziato con la visita dell’antica Chiesa di S. Silvestro Papa a Tivoli, accompagnato da Mons. Casolini ed dal cancelliere Avv. Giovanni Mascioli e poi dato seguito ai colloqui sugli ultimi sviluppi dell’organizzazione sia in Italia che all’estero soffermandosi con un rapporto sull’Australia.

            Nell’occasione Mons. Casolini ha pure elogiato l’attivismo ed i successi della Delegazione australiana guidata dal Grand’Uff. Giudice Giulio Vidoni con la coadiuvazione sia del segretario, l’emerito prof.  Ron Pirol, che del cappellano Rev. Padre Dominic Ceresoli ed il cav. Montrone.

            Si ricorda che in Australia la Delegazione si propone, come da dettami statutari, di creare branche dell’Associazione nelle varie citta’ capitali di Stati, con l’intento di realizzare i suoi fini, quali solidarieta’ sociale, religione, culto e carita’.

            In particolare, i programmi per l’Australia, prevedono di puntualizzare gli sforzi sia sul proselitismo di nuovi associati che di interventi svolti a preservare il retaggio storico-culturale per migliorarlo poi anche per le nuove generazioni.

            Punto saliente dei colloqui romani e’ stato indubbiamente la presentazione del primo volume della collana “La Bellezza del Sacro” nella rendizione del libro La Chiesa di San Silvestro di Tivoli.  Opera questa che ha ricevuto vasti consensi d’intenditori per le superiori qualita’ artistiche che riproducono preziose immagini e descrizioni storiche, in due lingue, di codesta unica Chiesa bizantino-romanica del XII secolo.